Inviaci un messaggio
X

I nostri servizi

All’Ottica Curci è possibile trovare ogni genere di servizio: misurazione della vista, applicazione di ogni tipo di lenti a contatto, centraggio computerizzato per gli occhiali progressivi, ortocheratologia e ovviamente montaggio e riparazione occhiali, tutto questo grazie all’utilizzo di tutte le più moderne tecnologie in campo ottico-optometrico

Lampada a fessura digitale

La lampada a fessura è uno strumento indispensabile per valutare la struttura esterna dell’occhio e per la valutazione delle lenti a contatto. È uno strumento ottico che permette di ingrandire fino a 40 volte le strutture oculari osservate e contemporaneamente di utilizzare un tipo di illuminazione particolare che permette al professionista di poter gestire al meglio l’applicazione e i controlli per i portatori di lenti a contatto.

La novità delle lampade a fessura di ultima generazione è la loro digitalizzazione, ossia la capacità di poter salvare e registrare sotto forma di foto o video tutto quello che è osservato dal contattologo. In questo modo otre ad avvantaggiare il professionista grazie alla possibilità di effettuare confronti e paragoni nel tempo della salute delle strutture oculari, possiamo darVi un servizio ancora migliore in quanto per la prima volta sono anche i nostri pazienti che possono vedere e soprattutto capire meglio tutto ciò che riguarda la salute e lo stato dei loro occhi.

Mola

Per montare i Vostri occhiali utilizziamo il massimo che la tecnologia mette a disposizione nel campo dell'ottica. La precisione durante la molatura è del ventesimo di millimetro, e possiamo montare in giornata qualsiasi tipologia di occhiali, anche sportivi o con montature a giorno/glasant.

Ultima novità è la possibilità di personalizzare le lenti con una piccola e delicata incisione direttamente sulla lente. Una punta diamantata ad elevatissima precisione permette di poter “ricamare” sulla lente lettere, numeri o anche simboli. In questo modo il vostro occhiale sarà ancora più unico e personalizzato.

Misurazione della pressione intraoculare

È l'esame principale per la prevenzione di una delle malattie oculari più pericolose, il glaucoma; solitamente la malattia passa inosservata negli stadi iniziali, e purtroppo quando la persona inizia a causare perdita di visione il danno è solitamente irrimediabile. Grazie ad una tecnica senza contatto diretto con l'occhio e quindi senza bisogno di anestetici, è possibile misurare la pressione interna dell'occhio con una semplice soffio d'aria. Con questo tonometro a soffio è dunque possibile misurare e tenere a bada la pressione intraoculare anche al di fuori dello studio medico oculistico.

Video-Centratore

L'utilizzo dei centratori elettronici di ultima generazione permette un approccio ancora più professionale e preciso per il montaggio di lenti progressive, a profondità di campo (da ufficio) o altro. Questi strumenti servono per avere tutte le informazioni possibili sulla postura e sulle abitudini visive del cliente: inclinazione del mento, rotazione della testa e angolo pantoscopico, sono solo alcune delle informazioni che ci permettono migliorare la precisione e perfezionare i Vostri occhiali, per un adattamento e un risultato ancora migliore rispetto ai metodi tradizionali.

TOPOGRAFIA CORNEALE

È un esame che attraverso un apparato che sfrutta la riflessione di anelli     concentrici sulla cornea, permette di “mappare” la superficie corneale in 3 dimensioni in ogni suo punto. È un esame di grande importanza in presenza ad esempio di patologie corneali, di applicazioni di lenti a contatto su cornee modificate (cheratocono, chirurgia refrattiva o altro), ed è indispensabile per trattamenti di ortocheratologia.

VISUAL TRAINING

Sinonimo di educazione visiva, consiste in un trattamento che, grazie a  particolari esercizi, aiuta a migliorare le performance del sistema visivo. È una specializzazione che si sta divulgando in Italia, ma che all’estero trova da anni (decenni negli Stati Uniti) grandi riscontri.
Avere un sistema visivo efficiente, non significa solo veder bene

L’idea che l’occhio sia ancora una sorta di macchina fotografica, con l’unico scopo di fotografare la realtà e trasferirla al cervello, è una teoria piuttosto antica e semplicistica, che non dà assolutamente la giusta importanza concettuale alla parola “vedere”. Vedere bene non significa riuscire a leggere la più piccola lettera nera su sfondo bianco! Significa invece poter muovere gli occhi in maniera rapida e precisa con il minimo dispendio energetico, osservare ciò che si vede, capirlo e associarlo a conoscenze pregresse, poter leggere un’ora di fila senza il disagio di fastidiose emicranie, vivere e percepire tutto il mondo che ci circonda senza sforzi eccessivi. Inoltre è bene ricordare che ogni giorno riceviamo milioni di input e stimoli provenienti dal mondo esterno, di cui ben l’80% derivano solo dal nostro sistema visivo! Problemi di coordinazione binoculare, di accomodazione, insufficienze muscolari e rigidità del sistema visivo sono solo alcune delle problematiche che possono affliggere i nostri occhi, anche in presenza di un ottima acuità visiva, magari superiore ai classici 10/10 (dieci decimi).
Il visual training serve dunque a rafforzare, migliorare ed aiutare il sistema visivo a gestire un problema che spesso diventa intollerabile a causa a causa di un eccessivo sforzo al quale gli occhi sono posti quotidianamente

FOROTTERO ELETTRONICO

Il forottero manuale è stato per molto tempo uno strumento che permetteva di avere in un solo corpo tutte le lenti necessarie per un esame completo della vista. Posizionando il forottero davanti gli occhi del paziente, il professionista riusciva a cambiare filtri, lenti o prismi attraverso la combinazione di manopole e tasti con un velocità molto superiore rispetto al tradizionale occhiale di prova.
La nuova tecnologia del forottero elettronico permette migliora la precisione nell’individuazione dell’asse dell’astigmatismo (fondamentale per astigmatismi di diverse diottrie) e una velocità di esecuzione ancora maggiore rispetto a quello manuale. Il professionista può infatti modificare le lenti a distanza senza dover intervenire manualmente, grazie alla consolle digitale con schermo sensibile al tocco. La comodità di tale strumento è data anche dalla possibilità di avere in memoria la gradazione precedente del paziente e di poterla cambiare istantaneamente con la gradazione appena riscontrata; ciò comporta un chiaro vantaggio anche per il soggetto esaminato, il quale ha un raffronto immediato tra vecchio e nuovo occhiale.

Contattologia specialistica

L’alta preparazione tecnica ci permette di poter applicare lenti a contatto di qualsiasi genere con grandi successi: lenti morbide per qualsiasi condizione visiva, multifocali per vedere bene da lontano e da vicino, lenti rigide per cheratocono, alterazioni corneali o trapianti.

Ultima e raffinata tecnica è l’Ortocheratologia notturna, che permette di correggere la miopia utilizzando le lenti esclusivamente durante il sonno e quindi ad occhi chiusi. La lente durante la notte compensa la miopia e durante il giorno il soggetto riesce a vedere nitido ad occhio nudo.

Ortocheratologia Notturna

La tecnica esiste ormai da più di vent’anni, e consiste nelle temporanea correzione delle miopia o dell’ipermetropia con l’uso esclusivamente notturno di specifiche lenti a contatto. Grazie alle ultime tecnologie in ambito di materiali e geometrie delle lenti, il trattamento risulta molto confortevole fin dalle prime notti di utilizzo, con la sicurezza di una lente approvata per un utilizzo notturno.

Aspetto di fondamentale importanza che caratterizza questa tecnica è che risulta essere uno dei migliori metodi scientificamente dimostrati per poter rallentare lo sviluppo della miopia, soprattutto nei soggetti giovani che anno dopo anno aumentano la gradazione miopica.